Continua la martellante campagna per promuovere la santità delle relazioni omosessuali da parte di Fr. James Martin, Consultore per le Comunicazioni, recentemente nominato dal Sommo Pontefice Papa Francesco I” di Finan Di Lindisfarne

Torniamo alla saga di Fr. James Martin, di cui si sente parlare di striscio in Italia, ma negli USA imperversa nei salotti televisivi e sui media con la sua aperta campagna per far dichiarare santi i rapporti carnali tra persone del medesimo sesso. Cambiare il catechismo, ecco cosa ‘s’ha da fare’ per il nostro paladino dell’eresia omosessualista.

La giornalista Claire Chretien ha fatto un utile sunto delle boiate affermate dal prelato in questione (https://www.lifesitenews.com/blogs/eight-extreme-things-fr.-james-martin-just-said-about-catholics-and).

Se masticate l’inglese ve ne consiglio la lettura (oppure usate il solito Google Traduttore: ne vale la pena).

Lo dico perché a volte, quando mi capita di raccontare a persone qualsiasi questi fatti, mi guardano con uno sguardo ebete, quasi stessi dicendo follie. Oppure non ci credono.

Se poi affermo: “Guarda che il Papa lo ha appena nominato Consultore per le Comunicazioni”, o mi dicono che non vogliono sapere nulla, oppure mi guardano con ironico scetticismo.

E come biasimarli?

Eppure abbiamo tutto sotto gli occhi. Non sono fatti nascosti nelle sale Vaticane o in chissà quale nascosto monastero.

Sono parole sventolate a destra e a manca in televisione, via youtube, via radio, eccetera.

E nessuno dice o fa nulla.

Torno su questo individuo perché a mio parere rappresenta una fetta gigantesca di un problema mastodontico che la Chiesa sta attraversando.

La tentazione di rendere nebulosa la granitica certezza della natura umana: essere uomo e donna, creati per unirsi e generare figli, come Dio ha voluto.

Ribadendo nuovamente che gli omosessuali non sono persone da odiare o condannare (ma non uso la parola discriminare perché ne sono nauseato), è assolutamente necessario ribadire che l’omosessualità, come recita un documento del Cardinale Ratzinger del 1986, è una tendenza che porta a un peccato gravissimo. Nel documento è proprio apertamente consigliato di non indugiare sulla questione. Ecco perché non ha senso poter approvare una convivenza tra omosessuali.

E come tutte le tendenze peccaminose vanno giudicate secondo la verità del Vangelo.

Il peccato è e resta peccato. Punto.

Ecco che invece, se per opera di Cristo e poi gli Apostoli la verità e la salvezza sono entrate nel mondo, per opera di uomini di Chiesa che seguono la menzogna è in atto un subdolo tentativo di annebbiare la verità.

Mi contraddica pure chiunque, ma resto convinto del fatto che chi promuove in modo così combattivo il diritto di “annullamento del peccato per i rapporti carnali omosessuali” significa che vuole usufruire lui stesso di questo farlocco nullaosta.

Perchè il succo del problema sta qui.

Qui si vuole trovare una pillola per la coscienza.

E questo individuo è convinto che un Papa possa piegare la Parola di Dio.

Povero illuso!

Concludo quindi elencando (estrapolato dall’articolo della giornalista di LifeSite), i punti chiave della “Dottrina di James Martin”:

Un cattolico che presenzia a un matrimonio omosessuale è accettabile come se fosse a un matrimonio tra Ebrei

– gli insegnamenti della Chiesa in materia di omosessualità non sono autorevoli

– opporsi ai matrimoni tra omosessuali è come opporsi a matrimoni tra persone di razze diverse

– chiedere a persone LGBT di astenersi per tutta la vita dal sesso può farli diventare pazzi

– la maggior parte delle dottrine sulla sessualità della Chiesa sono rifiutate dalla maggioranza delle persone (sesso prima del matrimonio, contraccettivi)

– è in atto una rivoluzione sessuale ed è improbabile che si torni indietro

– le coppie omosessuali dovrebbero potersi baciare durante la Messa: “è così terribile?”

– la mia (riferito a se stesso) battaglia per gli LGBT è una minaccia per quanti hanno una sessualità complessa (n.d.r. → ????)

– l’insegnamento della Chiesa, che risale al 1968 è vecchio: Humanae Vitae non tiene conto di tanta “roba” (parole sue) nuova, che va presa in considerazione

– essere contro il matrimonio omosessuale è come essere razzista

Godetevi questo video su youtube e buona eresia a tutti:

https://youtu.be/shC2MWuHbI0

Gli articoli precedenti:

https://anonimidellacroceblog.wordpress.com/2017/09/13/attenzione-se-sei-eretico-e-promuovi-dottrine-fuorvianti-ce-un-posto-per-te-nella-gerarchia-vaticana-di-finan-di-lindisfarne/

https://anonimidellacroceblog.wordpress.com/2017/09/18/gli-astri-della-chiesa-contemporanea-e-la-loro-semina-diabolica-ormai-sono-spudorati-perche-nessuno-li-contraddice-ai-piani-alti-del-vaticano-di-finan-di-lindisfarne/

 

Finan Di Lindisfarne

Advertisements