Abusi liturgici sulla formula di Consacrazione. Ha inizio la Messa invalida – Un appello” di Fra Cristoforo

 

Talvolta su whatsapp circolano dei messaggi interessanti. Ovviamente non si riesce sempre a risalire alla originaria fonte. Per questo voglio condividere con voi un messaggio che mi è arrivato proprio stamattina, e che comunque reputo importante. Ecco:

Lo ricevo da don Luigi e lo giro a tutte voi fate attenzione MdG . ATTENZIONE ALLE PAROLE DI CONSACRAZIONE CHE SENTITE NELLE VOSTRE PARROCCHIE,PERCHE’  LE STANNO CAMBIANDO,USCITE DA QUELLE PARROCCHIE,PERCHE’  LA PRESENZA REALE DI CRISTO NON C’E’  PIU’.

 

PAROLE SACRILEGHE ALLA MESSA DI VERONA:

 

SBAGLIATO  “Prendete e mangiatene tutti, questo è il mio corpo “””dato””” per voi”.

 

La preghiera della Chiesa, invece, è la seguente:

 

GIUSTO  “Prendete e mangiatene tutti, questo è il mio corpo offerto in sacrificio per voi”.

 

Per la consacrazione del vino, le parole usate sono state le seguenti:

 

SBAGLIATO  “Questo è il calice del mio sangue per la nuova ed eterna alleanza, “””sparso”””” per voi e “””” per tutti in perdono “””” dei peccati. “”””Amatevi gli uni gli altri come io vi ho amato””””. Questo fate in memoria di me”.

 

La preghiera di consacrazione usata dalla Chiesa dice:

 

GIUSTO  “Questo è il calice del mio sangue per la nuova ed eterna alleanza, versato per voi e per tutti,                     

in remissione dei peccati, fate questo in memoria di me”

 

Hanno  aggiunto e cambiati termini e quindi la transustanziazione non c’è stata !! Fate attenzione”.

Non conoscendo la fonte non possiamo attestare la veridicità di tale messaggio. Nè possiamo conosciamo naturalmente chi sia questo “don Luigi”. Non è la prima volta comunque che in diverse Parrocchie, durante la Consacrazione alcuni sacerdoti ne cambino le parole, rendendo così invalida la Messa. In un clima di confusione ecclesiale, dove poi è imminente l’ingresso della “messa ecumenica”, questi cambiamenti sono e saranno più frequenti. Naturalmente si tratta di un abuso liturgico, che come sopra detto rende completamente invalido il Santo Sacrificio. Meglio di me su questi abusi hanno già scritto in questi articoli che vi invito a leggere (https://it.aleteia.org/2017/01/01/il-mio-parroco-ha-cambiato-la-formula-della-transustanziazione-la-comunione-e-valida/; http://www.cmri.org/ital-novusordo.html).

Voglio dunque inoltrare un appello. Proprio perché il popolo di Dio venga a conoscenza di questa grave apostasia che dilaga nella Chiesa, (il nostro blog fa circa 13.000 visualizzazioni al giorno), invitiamo chiunque di voi sia a conoscenza di abusi liturgici soprattutto riferiti alle parole della Consacrazione, e che quindi renderebbero nullo il Sacramento, di comunicarcelo anche anonimamente. Garantiamo l’anonimato a tutti per ovvi motivi. Ma è importante per noi monitorizzare ogni situazione liturgica anomala, anche per mettere in guardia i fedeli, che magari sono convinti di ascoltare una Messa e di comunicarsi con il Corpo di Cristo, invece mangiano solo un pezzo di pane. Potete mandare tutte le vostre segnalazioni a questa mail anonimidellacroce@scryptmail.com.

Vi preghiamo inoltre di rendere più pubblico possibile questo articolo, tramite la rete, facebook, whatsapp, twitter, affinché i fedeli più sensibili possano essere messi in guardia da questa falsità.

La situazione che stiamo vivendo è grave. L’apostasia è già in atto.

Il Signore dia a tutti noi la Grazia della perseveranza.

Fra Cristoforo

(https://anonimidellacroceblog.wordpress.com/)

Advertisements