Traduzione filo-luterana della Bibbia interconfessionale – Negata la Verginità di Maria – altre questioni per ‘quelli della notte’” di Fra Cristoforo

Non prendetemi per maniaco. Ma stacchiamo un po’ dai pettegolezzi di corte, e dedichiamoci un attimo allo studio della Parola di Dio. Del resto è il fondamento di tutta la Dottrina Cattolica. E di questi tempi, dove soprattutto si insinua in ogni dove l’eresia luterana è bene conoscere le fondamenta della nostra Fede Cattolica. Questi piccoli contributi che condivido insieme a voi, (soprattutto per chi ha problemi di sonno – tra due spaghetti alla carbonara e un bicchierino di vino 😉 ), servono appunto a capire dove tante volte questa neochiesa ci vuole portare. Con tutte queste nuove traduzioni, e Bibbie in giro, non si capisce più niente. Va di moda infatti che in diverse Parrocchie organizzino dei corsi biblici per i fedeli. Una cosa santissima e giustissima. Ma talvolta, certi sedicenti “biblisti” non usano testi aderenti al testo originale. Bensì Bibbie “sportive”, e ahimè anche quelle “interconfessionali”. L’ultima Bibbia interconfessionale in circolazione è quella del 2014 (benedetta da Bergoglio – ti pareva http://www.elledici.org/article/udienza-da-papa-francesco-per-la-nuova-versione-della-bibbia-tilc). Una traduzione ecumenica dei Testi Sacri, quindi concordata tra cattolici, luterani, anglicani e chi più ne ha più ne metta. Dal mio umile scanno, vi dico che è una traduzione faziosa, eretica, pedestre, forzata e che non risponde assolutamente ai testi originali. Vi faccio uno degli esempi più eclatanti. La traduzione della profezia di Isaia 7,14. Il testo originale ebraico è: “14 לָ֠כֵן יִתֵּ֨ן אֲדֹנָ֥י ה֛וּא לָכֶ֖ם א֑וֹת הִנֵּ֣ה הָעַלְמָ֗ה הָרָה֙ וְיֹלֶ֣דֶת בֵּ֔ן וְקָרָ֥את שְׁמ֖וֹ עִמָּ֥נוּ אֵֽל׃ . La traduzione esatta di questo versetto è: “Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la Vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele”. E’ la profezia della venuta di Gesù Cristo. Una delle profezie più importanti e chiare dell’Antico Testamento.

La Bibbia “interconfessionale” invece traduce così: “Ebbene, il Signore vi darà lui stesso un segno. Avverrà che la giovane incinta darà alla luce un figlio e lo chiamerà Emmanuele”. Dunque non traduce con “Vergine”, ma con “giovane incinta”. Capite bene la filosofia protestante in tutto ciò. I luterani non credono nella Verginità di Maria Santissima. Dunque la traduzione migliore per loro “politicamente corretta” sarebbe “giovane incinta”, e non più “Vergine”.

La questione si pone sul termine ebraico “ הָעַלְמָ֗ה(si pronuncia “almah”), dove la traduzione corretta è proprio “Vergine”. Per gli ebrei è una parola quasi sacra. Perchè indica la purezza “intatta” di una sposa, pronta ad unirsi al suo sposo. E non solo. La parola “almah” esprime una “Verginità” perenne, quindi stabile, anche dopo il parto. Proprio quella di Maria Santissima. Il Cantico dei Cantici spiega bene tutta questa simbologia, e il significato profondo che ha nel mondo ebraico. Non si capisce dunque come mai la traduzione “interconfessionale” traduca diversamente. O meglio. Si capisce. E’ filoprotestante. Eretica.

Dunque se vi dovesse capitare di partecipate a corsi “biblici”, assicuratevi che il teologo di turno utilizzi almeno la Parola di Dio con una giusta traduzione. Per quanto mi riguarda, non seguo neppure quella della CEI, di cui ho accennato nell’articolo precedente. Quando devo usare una Bibbia in Italiano, utilizzo la Bibbia di Gerusalemme, ma NON l’edizione nuova, anch’essa contaminata, bensì l’edizione del 1974. Per me è la migliore e ve la suggerisco. Difficilmente si trova nelle librerie. Ma credo in internet qualche copia usata vi sia ancora.

Spero di non avervi annoiato troppo. O peggio, fatto dormire. Ma lo studio della Bibbia è stata la mia passione da quand’ero studente. E già da allora, mi accorgevo come diversi Docenti, miravano a “traduzioni” o “interpretazioni” devianti. Credo che il rispetto per il Testo Sacro sia proprio nella traduzione, affichè resti più fedele possibile alla versione originale.

Alla prossima notte insonne.

Fra Cristoforo

Advertisements